Casa Cifali

  • Massimo

Badia Vecchia - Medioevo Taormina



Il Palazzo della Badia Vecchia fu realizzato nello stesso periodo del Palazzo duca di Santo Stefano XIV sec.. Progettato in precedenza come torre di difesa insieme alle mura di cinta della città. Successivamente ospito una badia, cioè un’abbazia, ove dimoro Madre Badessa Eufemia, reggente dal 1355 del regno di Sicilia, in nome del fratello minore Federico IV detto il semplice. Da qui il nome Badia Vecchia. Essa rappresentava un bell’esempio di architettura gotica trecentesca. Nei secoli successivi subbi forti restauri che portò all'installazione di numerosi ornamenti. La merlatura ghibellina, le bifore di diverso stile e la scala esterna conferiscono all'antica costruzione ulteriore eleganza. Oggi ospita un muse con alcuni elementi di epoca ellenistico, cioè risalenti al IV secolo a.C., e ancora ceramiche e rari contenitori in vetro di età romana.

Non mancano frammenti di vasi in proto maiolica del tredicesimo secolo e maioliche rinascimentali.


8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti